archivi Categorie: Osservatorio

Menopausa – a che età.

MENOPAUSANormalmente la menopausa si manifesta fra i 50 e i 52 anni come media mondiale.

Interessante notare come tale periodo anagrafico, secondo quanto pervenutoci, non ha subito variazione nel corso dei tempi: infatti all’epoca dei Greci e dell’impero romano l’età si aggirava intorno ai 50 anni.

Esistono tuttavia fattori aggravanti, che interferiscono diminuendo non di rado l’età anagrafica di tale evento. Questi sono principalmente:

  • fumo sia attivo sia passivo;
  • tipo di alimentazione;
  • indice di massa corporea, se risulta inferiore a quello ideale;
  • abuso di alcool.

In menopausa, una percentuale notevole di donne lamenta la comparsa di vari tipi di disturbi, tutti riconducibili allo stato di carenza ormonale ovarica quali:

  • vampate di calore;
  • sudorazioni notturne;
  • palpitazioni; tachicardia;
  • vertigini;
  • disturbi del sonno,
  • secchezza vaginale;
  • prurito vaginale.

Tra questi le vampate di calore sono di gran lunga il disturbo più comune che si manifesta nel 60/ 70% dei casi.

Saldi – da oggi non serve più la comunicazione!

Non serve più fare la comunicazione del saldi di fine stagione. saldi

Con la Delibera n. 1780 del 2 dicembre 2013, la Regione Emilia Romagna , ha eliminato l’obbligo della comunicazione relativa alla vendite di fine stazione.

Confcommercio Cesenate.

Papa Francesco – è l’uomo dell’anno secondo il settimanale Time.

papa Francesco 2Papa Francesco è l’uomo dell’anno secondo il settimanale statutitense Time, che sul sito definisce il pontefice il Papa della gente.

Il giornale ha scelto Papa Bergoglio, come la persona che ha avuto il maggior impatto sul mondo, nel bene e nel male, nel 2013.

Papa Fransco, ha cambiato, il tono, la percezione e il fulcro di una delle istituzioni più grandi al mondo  in modo straordinario, queste le parole della Direttrice di Time Nancy Gibbs, che non pissiano altro che condividere.

Gelo – attenzione ai contatori dell’acqua!

contatori d'acquaIl possibile abbassamento delle temperature alza la soglia di attenzione anche sugli impianti idrici esterni alle abitazioni, in particolare sui contatori dell’acqua, che possono arrivare a rompersi causa il gelo. Hera ricorda alcuni semplici accorgimenti che possono evitare disagi nella fruizione del servizio e spese impreviste.

 I contatori esterni sono i più soggetti a rotture da gelo.

I contatori “a rischio” sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente, come le case al mare o in montagna in cui si trascorrono le vacanze. Se i misuratori si trovano nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, e se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sotto zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi.

Cesena – ecco la situazione delle abitazioni!

panorama Cesena

Vogliamo condividere un articolo apparso sulla Voce   domenica 24 novembre u.s. circa la situazione abitazioni nel Comune di Cesena.

Vi sono 39.000 abitazioni di cui 2.600 vuote.

Tra il 2001 e il 2011 le abitazioni a Cesena sono cresciute di 3.213 unità , passando da 38.734 a 41.947; parallelamente si sono formate 5.637 nuove famiglie, passate da 35.999 a 41.636. Nell’ultimo decennio la differenza tra nuove famiglie e nuove abitazioni porta a un deficit di 240 abitazioni all’anno. E così la percentuale di abitazioni sfitte è passata dall’8,75% al 6,27%. Qualche paragone col passato: nel 1951 le case vuote erano l’1,54% mentre nel 1981 avevano raggiunto  il 10,2%  Le famiglie in coabitazione erano scese al 3,72%  nel 2001, mentre nel 2011 sono risalite all’11,8%, nel 1061, invece erano il 14,44%.

Osservatorio Confcommercio Cesena