archivi Categorie: L’Esperta risponde

10 consigli utili per una sana alimentazione.

alimentazione sana10 utili consigli per gli adulti.

Controlla il penso e mantieniti attivo :  controllare il peso è più facile seguendo alcune regole di comportamento alimentare ed uno stile di vita fisicamente attivo. Muoviti ogni giorno: cammina o vai in bicicletta il più possibile, se sei costretto ad usare il bus o l’auto, scendi due fermate prima o parcheggia lontano, usa le scale invece dell’ascensore, esegui personamente qualche lavoro domestico o manuale, prativa un’attività sportiva.

Varia spesso le tue scelte a tavola : i cibi forniscono i nutrimenti necessari per stare bene: non esiste un alimento completo in grado di fornirli tutti nella giusta quanità. Consuma un’ampia varietà di cibi (frutta, verdura, cereali, e tuberi, carne, uova, legumi, latte e derivati, grassi) alternaldoli opportunamente nell’arco della giornata e della settimana. Ricorda che nessun cibo è proibito, ma occorre fare attenzione alle quantà.

Il tempo di magiare: mangiare è uno dei grandi piaceri della vita! Farlo in fretta non aiuta la digestione nè il senso di sazietà. Fai almeno tre pasti al giorno (colazione, pranzo, cena) eventualmente completati da uno spuntino. Distribuire regolarmente i pasti nella giornata aiuta a rispetare l’apporto calorico corretto.

Grassi: più qualità e meno quantità. Modera la quantità di grassi da condimento, in particolare quelli di origine  animale (burro, lardo, pancetta, panna..) preferendo quelli di origine vegetale in particolare l’olio extravergine d’oliva, preferibilmente, a crudo.

Più cereali, legumi, ortaggi e frutta. Il consumo di questi prodotti vegetali nell’alimentazione aiuta a mantenere l’equilibrio energetico, apporta vitamine, minerai, fibre e altre sostanze protettive utili a prevenire malattie cardiovascolari, obesità, diabete e alcune forme tumorali.

Il sale? Meglio poco preferendo quello iodato. Riduci progressivamnte l’uso di sale sia a tavola che in cucine e limuta l’uso di condimenti sodio (dado da brodo, ketchup, salsa di soia, senape,  ecc..) 

Bevi acqua in abbondanza. Asseconda sempre il senso di sete e, anzi, tenta di anticiparlo bevendo almeno 1,5 – 2 litri d’acqua al giorno e anche di più quando fa caldo o pratichi attività fisica.

Equilibrio e moderazione. Non esistono alimento buoni o cattivi, ma soltanto abitudini alimentari buone o cattive. Qualsiasi cibo può rientrare in uno stile di vita sano. Se desideri consumare bevande alcoliche, fallo con moderazione, preferibilmente durante i pasti, dando la preferenza alle bevande a basso tenore alcolico quali vino e birra.

Più volte al giorni frutta e verdura. Frutta e verdura sono gli ingredienti principali di una dieta variata. Mangia quotidianamente almeno 5 porzioni fra verduta e frutta fresca di stagione. Ricche di vitamine, minerali, fibre e sostanze aiutano a mantenersi in salute.

Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti. Sono uno dei peccati di gola a cui è impossibile resistere, ma facciamolo senza esagerare ricordando che l’uso di prodotti light (leggeri) e dolcificanti ipocalorici  sostitutivi dello zucchero non permettono di ridurre il peso corporeo se non si riduce la quantità totale di calorie e non si aumenta l’attività fisica quotidiana. 

Obesità infantile – ecco i numeri!

obesità nei bambini

Più di un bambino su 3 pesa troppo. E i genitori non se ne accorgono. L’indagine condotta dall’Istituto Superiore della Sanità, mette in evidenza che un milione e centomila bambini italiani tra i 6 e gli 11 anni sono sovrappeso o obesi.

I genitori sembrano sottovalutare il problema: ben 4 su 10 non ritiene che il proprio figlio abbia un peso eccessivo rispetto all’altezza.

E’ sempre più preoccupante la situazione dell’obesità  in Italia: il 12,3%  dei bambini è obeso, mentre il 23,6% è in sovrappeso: più di un bambino su 3, quindi, ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere per la sua età. 

Questo significa che 1 milione e centomila bambini tra i 6 e gli 11 anni sono sovrappeso o obesi in tutta Italia.  Sebbene nessuna Regione possa dirsi esente dal problema, le differenze sul territorio sono notevoli; con situazioni più gravi al Sud.  Non solo. Quasi 1 bambino su 2 abusa di Tv e video giochi (per cui si raccomanda di non superare le 2 ore al giorno): un comportamento favorito dal fatto che la metà dei bambini dispone di un televisore in camera propria.

Ossrvatorio Confcommercio Cesenate

Ceretto anticoncezionale – parliamone!

cerotto anticoncezzionaleeHo 30 anni e vorrei iniziare ad usare il cerotto per la contraccesione ormonale. Ma è vero che il cerotto può aumentare il rischio di tumori?

No. I vantaggi del cerotto sono identici a quelli offerti dalla pillola.

In particolare, il ricorso alla contraccesione ormonale – riduce il rischio di tumore dell’ovaio del 40-50 %.

La riduzione del rischio si osserva già nelle donne che ricorrono a questa contraccezione per soli tre – sei mesi, e persiste per quindici anni dopo la sospensione.

  • In generale, più lungo è stato il periodo di contraccezione ormonale, minore è il rischio di tumore ovarico; 
  • riduce il rischio di tumore dell’endometrio (lo strato interno dell’utero del 40-50%;
  • riduce il rischio di tumore del colon, del 40-60%;
  • non modifica il rischio di tumore al seno. Il rischio di questo tumore non è influenzato dalla contraccesione ormonale attuale o passata, nè dalla sua dose e durata di assunzione, nè dall’età di prima contraccezione;
  • il lieve aumento di tumori del collo dell’utero, in corso di contraccezione ormonale, riportato in alcuni studi, non è dovuto all’effetto degli ormoni, quanto al fatto che le donne che adottano questo tipo di contraccesione tendono a non far usare il profilattico al proprio patner. 

Questo le espone ad un maggior rischio di infezioni da Papillomavirus, responsabile del cancro del collo dell’utero nel 96,6% delle donne colpite.  

Terziario Donna Salute di Confcommercio Cesena

Come risparmiare sul riscaldamento – ecco alcuni suggerimenti.

casa-freddo Arriva l’inverno, occhio ai termosifoni.

Sta per arrivare l’inverno e prima che arrivi il freddo sarebbe opportuno cercare di effettuare qualche opera di manutenzione, anche fai da te, per trovarsi pronti a riscaldarsi in casa. E’ necessaria la pulizia dei termosifoni per un funzionamento ottimale

 Pertanto, se avete dei  termosifoni, non aspettate l’ultimo momento, ma  cercate di “prevenire” eventuali problemi.

Ad esempio, prima che inizi la stagione fredda, bisogna aprire la valvola di sfiato, ossia  la manopola che si trova dal lato opposto rispetto al rubinetto di apertura. Aprendo il rubinetto di spurgo, gocciolerà dell’acqua che dovrà essere fatta cadere in un recipiente messo sul pavimento.

Alimentazione:10 consigli utili per i bambini.

bambino che mangia10 utili consigli per i bambini.

Fai 5 pasti al giorno. Prima colazione, merenda di metà mattina, pranzo, merenda pomeridiana e cena. In questo modo la tua attenzione sarà migliore nello studio.

Comuncia la giornata con una buona colazione. Fai colazione : è una  buona abitudine. Non saltarla: deve ricaricarti dal lungo digiuno nottorno.

Non abbuffarti a merenda. La merenda a scuola dovrebbe fornire solo il 5 – 7% di tutta l’energia che ti serve ogni giorno. Se troppo ricca, riduce l’appetito a pranzo e consumerai un pasto in quantità insufficiente alterando, così, il giusto ritmo dei parti.

Non magiucchiare tutto il giorno. E’ sbagliato mangiucchiare tutto il giorno. Introducendo più cibo del dovuto costringiamo il nostro organismo ad una continua e dannosa digestione.

Leggi l’etichetta. Sui prodotti confezionati puoi leggere in etichetta il valore nutritivo. Ti aiuterà a mangiare la quantità giusta. Impareremo molte cose utili e terremo sotto controllo carenze o eccessi alimentari.

Dedica al cito il giusto tempo. Cerca di non magiare mentre studi o guardi la Tv. Il cibo merita una giusta pausa affinchè ci si possa rilassare e gustare ciò che si sta mangiando.

Frutta e verdura 5 volte al giorno. La frutta e la verdura contengono numerose sostanze indispensabili per la tua salute, come le vitamine e i minerali.

Controlla regolarmente peso e altezza. Se il peso corre più veloce dell’altezza, è bene rallentar la sua corsa con maggior movimwento e con magiore attenzione a ciò che si mangia.

Muoviti il più possibile. Cammina, corri, sali le scale di casa a piedi, fai giochi di movimento. L’attività motoria e il gioco favoriscono una crescita equilibrata. Il movimento spontaneo aiuta a spendere l’energia che introduciamo con il cibo più di quanto si pensi. Previene così sovrappenso e obesità.

Varia spesso la tua alimentazione. Per assicurare i nutrienti al nostro corso ogni pasto deve variare giorno per giorno.

Confcommercio  Cesena