Il desiderio sessuale crolla se si dorme poco!

coppia a letto

Il desiderio sessulale crolla se si dorme solo 6 ore e mezzo. 

E una donna su tre oggi vede cadere a picco il proprio desiderio sessuale e i rapporti con il partner si riducono a una volta al mese, con il rischio di mandare in crisi la coppia.

Troppo stanche e stressate per fare l’amore. Costrette a ridurre le ore di sonno per districarsi tra mille impegni (lavoro, full time, marito da non trascurare, i figli da accompagnare a scuola, casa da tenere in ordine) riducendo a 6 ore e mezzo le ore di sonno.

E’ il risultato di uno studio che e stato presentato al Congresso Italiano di ginecologia e ostetricia a Napoli dalla Prof.ssa Alessandra Graziottin direttrice del Centro di ginecologia del San Raffaele di Milano.

La deprivazione cronica di sonno riduce l’energia vitale e fa virare l’umore verso la depressione, con ripercussioni dirette sull’eccitazione facendo perdere la voglia di fare l’amore.

L’indagine è stata svolta su un campione di 200 pazienti tra i 20 e 50 anni che si sono presentate al Centro di ginecologia del San Raffaele di Milano, per problemi sessuali.

Nel 32% dei casi è emerso che il calo della voglia di fare l’amore è legato a doppio filo alla carenza di sonno: un problema che colpisce le lavoratrici under 40 con almeno un figlio.

Rispetto agli anni settanta, oggi si trascorre un’ora e mezzo in meno sotto le lenzuola. E’ una riduzione che per le donne va di pari passo, tra l’altro con la crescita dell’occupazione femminile e lo stress provocato dalla necessità di conciliare carriera e famiglia.  

Osservatorio Confcommercio Cesena

About Meris Casalboni
Amo definirmi imprenditrice di me stessa! Ecco perché amo le donne, per l’impegno, la costanza, la perseveranza che mettono in tutto ciò che fanno. Sposata, con una figlia, amo la casa, leggere, giocare a “burraco” e soprattutto amo stare con gli amici. Dico sempre che l’età è solo un fattore anagrafico: dopo i 40 anni, tutti gli altri sono di esperienza! Conciliare il lavoro, la famiglia, la casa, gli interessi e una figlia di 18 anni, richiede un impegno costante, una buona organizzazione mentale e, perché no, un buon carattere. Professionalmente nasco all’interno delle Associazioni di categoria, seguendo per anni le attività legate al mondo dell’artigianato e del commercio, diventando punto di riferimento per le imprese artigianali, commerciali, di servizio alla persona e alla casa, giovani imprenditori e donne imprenditrici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.