Archivi Giornalieri: 18 Giugno 2013

Educazione sessuale nei giovani.

educazione sessuale

Una indagine condotta  su ragazze con età fra i 14 e 25 anni, al fine di conoscere come affrontano la loro prima esperienza sessuale , ha confermato che in fatto di educazione sessuale ancora molto resta da fare.

Emerge una scarsa educazione sessuale in famiglia e soprattutto nelle scuole; le giovani affrontano le loro prime esperienze con poca consapevolezza e superficialità correndo il rischio di incontrare gravidanze indesiderate in età precocissima.

I metodi di protezione sono molto spesso inesistenti. Un dato emblematico: la pillola contraccettiva in Italia viene usata solamente dal 16% delle ragazze, mentre il Francia (paese su molti aspetti più evoluto) raggiunge il 41%. 

Inoltre vengono sottovalutati altri benefici che la pillola può dare: dal proteggere dall’acne, dal fornire regolarità del ciclo mestruale.

Se si valutano questi tre ultimi anni, c’è un 5%  in più di ragazze che affrontano il primo rapporto senza nessuna precauzione.

Il primo provvedimento fa prendere sarebbe quello di insistere in una maggiore informazione  scolastica.

Osservatorio Confcommercio Cesena