Sette donne nella squadra di governo: ecco chi sono!

repubblica italiana

Il giuramento del Governo delle larghe intese segna la fine della crisi politica italiana, apertasi all’indomani delle elezioni politiche quando – risultati alla mano fu sibito chiaro che per far nascere l’Esecutivo sarebbe stato necessario un cesario.

Ma rivediamoli allora in rassegna i 21 nuovi Ministri.

Sette le donne nella squadra di Enrico Letta  su poltrone e dicasteri che pesano, come gli Esteri e la Giustizia – e un robusto abbassamento dell’età media: l’età media scende a 53 anni rispetto ai 64 dell’esecutivo Monti.

  • Beatrice Lorenzini – Salute;
  • Emma Bonino – Esteri;
  • Cecile Kyenge – Integrazione;
  • Maria Chiara Carrozza – Istruzione e Rcerca; 
  • Nunzia De Girolamo – Poliche Agricole; Anna Maria Cancellieri – Giustizia;
  • Josefa Idem – Paro Opportunità, Sport e Politiche Giovanili;
  • Massimo Bray – Beni Culturali;
  • Maurizio Lupi – Trasporti e Infrastrutture;
  • Mario Mauro – Difesa;
  • Fabrizio Saccomandi – Economia;
  • Enrico Giovannini – Lavoro;
  • Flavio Zanonato – Sviluppo Economico;
  • Angelino Alfano – Interno;
  • Dario Franceschini – Rapporti Parlamento;
  • Andrea Orlando – Ambiente;
  • Gaetano Quagliariello – Riforme;
  • Graziano Delrio – Affari Regionali;
  • Carlo Trigilia – Coesione Territoriale;
  • Piero D’Alia – Amministrazione;
  • Enzo Moavero Milanesi – Affari Europei.

Nel nuovo governo un ministro su tre è donna, un record, visto che con Monti erano solo tre.

.

About Meris Casalboni
Amo definirmi imprenditrice di me stessa! Ecco perché amo le donne, per l’impegno, la costanza, la perseveranza che mettono in tutto ciò che fanno. Sposata, con una figlia, amo la casa, leggere, giocare a “burraco” e soprattutto amo stare con gli amici. Dico sempre che l’età è solo un fattore anagrafico: dopo i 40 anni, tutti gli altri sono di esperienza! Conciliare il lavoro, la famiglia, la casa, gli interessi e una figlia di 18 anni, richiede un impegno costante, una buona organizzazione mentale e, perché no, un buon carattere. Professionalmente nasco all’interno delle Associazioni di categoria, seguendo per anni le attività legate al mondo dell’artigianato e del commercio, diventando punto di riferimento per le imprese artigianali, commerciali, di servizio alla persona e alla casa, giovani imprenditori e donne imprenditrici.